terrerare

MAREA (RACCONTO)


Da http://www.appuntidivita.eu/marea/
Voglio condividere qui un mio racconto breve dal titolo Marea. Nella sua versione originale, più spartana, questo racconto venne scelto nell'ormai lontano 2008 dallo scrittore Gordiano Lupi per essere inserito sulla rivista web Tellus Folio - Nuovi Narratori Italiani.
Marea nacque nell'ancor più lontano (ahime!) agosto 2005 direttamente da un sogno. I sogni sono una fonte di ispirazione molto comune per gli scrittori (specie in giovane età, e specie quelli che si cimentano con il fantastico). Sebbene abbia cessato di rifarmi ai sogni per i miei testi da diverso tempo, questi primi lavori, che mi oggi mi sembrano (com'è giusto che sia) un po' naif e grossolani, racchiudono uno spirito e un'emozione che raramente avverto nei testi successivi. Qui c'è davvero tutto ciò per cui, nel 2005, respiravo e vivevo quotidianamente, spontaneo e autentico: nulla di calcolato o previsto in alcun modo.
Di recente, ho rivisto il racconto rendendo più forte il messaggio di cui volevo fosse portatore (attenzione: spoiler!): ovvero che la paura, rappresentata qui come una grande onda, sia un fattore essenziale che ci permette di varcare nuove frontiere e tagliare traguardi altrimenti irraggiungibili.

L'oceano Atlantico visto dalla costa cantabrica (Spagna). Foto dell'autore, 2007

Commenti