Post

Visualizzazione dei post da febbraio, 2016
mattbriar_nonavraialtroossigeno

P. K. DICK: IL CERCHIO DEL ROBOT & MARY E IL GIGANTE

Negli anni Cinquanta Philip Dick fa vari tentativi nella letteratura contemporanea non di genere, ma gli editori rifiutano sempre i manoscritti da lui proposti che non siano di fantascienza. Troveranno pubblicazione soltanto dopo la sua morte. È il caso di Mary e il Gigante e Il cerchio del robot. Il primo (edito negli anni Ottanta ma scritto nel periodo 1953-55) narra di Mary, ragazza bella e inquieta, che stringe relazioni con un musicista jazz nero e con l'anziano proprietario di un negozio di musica sinfoni…

P. K. DICK: REDENZIONE IMMORALE (QUANDO IL PAZZO È IN REALTÀ IL SANO)

Redenzione Immorale (scritto nel 1955, uscito l'anno dopo) non è certo un titolo tra i più noti di Philip K. Dick. Peccato, perché è di grande significato. Se Lotteria dello spazio ed E Jones creò il mondo erano un tantino disequilibrati, mentre il sorprendente Occhio nel cielo aveva una struttura episodica, questo è il primo romanzo di Dick che presenta una certa solidità. Il protagonista, Allen, dirige una rinomata agenzia il cui compito è definire le regole etiche e di comportamento che la società deve segui…

P. K. DICK: OCCHIO NEL CIELO (CONTRO L'AMERICA DEGLI ANNI 50)

A seguito dell'incidente in un acceleratore di particelle, alcuni scienziati si trovano catapultati all'interno di mondi alternativi partoriti dalla mente di ciascuno di loro. In uno di essi i miti religiosi cristiani, come angeli e miracoli, si materializzano e sono all'ordine del giorno, e i dogmi sono più di un semplice dovere. In un altro, tutto ciò che è ritenuto "sporco" (cose, idee, persone) viene fatto sparire in nome di un regime ultra-borghese. In un altro ancora il capitalismo amer…