Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2016
mattbriar

 

PHILIP K. DICK (PT.3): RELAZIONI IMMORALI

Redenzione Immorale (scritto nel 1955, uscito l'anno dopo) rappresenta il caso di un'opera piuttosto sconosciuta e tralasciata in favore di altre, che però ha il pregio di essere di grande significato. Se Lotteria dello spazio ed E Jones creò il mondoerano un tantino disequilibrati, mentre Occhio nel cielo era episodico, questo è forse il primo romanzo che rivela un'ottima costruzione. I temi che affronta sono molto cari a Dick: già dopo quattro libri ne iniziamo a vedere la ricorrenza e la loro cresce…

PHILIP K. DICK (PT.2): UN OCCHIO NELL'AMERICA ANNI 50

Pubblicato postumo negli anni 80 ma scritto tra il 1953 e il 1955, Mary e il Gigante è una delle opere di Philip K. Dick che rientrano nel filone mainstream (vani tentativi di ricevere riscontri nella letteratura contemporanea non di genere; gli editori rifiutano sempre a Dick i manoscritti non di fantascienza che lui propone, apparsi soltanto dopo la sua morte). Ho trovato questo romanzo interessante per i suoi presupposti ma, in effetti, nel risultato finale non all'altezza del resto della produzione dickia…