Post

Visualizzazione dei post da 2017
mattbriar_nonavraialtroossigeno

NUOVE ETEROTOPIE: ANTOLOGIA DEL CONNETTIVISMO ITALIANO

Nuove Eterotopie rappresenta la coralità delle voci italiane legate al movimento connettivista. Più che movimento, a leggere questa antologia davvero variegata per stili, temi e sapori narrativi, viene naturale parlare di ispirazione. Il connettivismo non è limitato a un genere, né può essere definito da uno stile o una tematica particolare: sempre che sia davvero definibile, costituisce proprio l'esplorazione delle connessioni (gli interstizi, come vengono definiti nell'introduzione al volume) e di una mo…

ALESSANDRO VIETTI: REAL MARS

Real Mars è la missione che porterà l'uomo su Marte: l'equipaggio, costituito di quattro astronauti europei, due uomini e due donne, prima dello sbarco dovrà affrontare un viaggio lungo e difficile. Ma prima di tutto questo, Real Mars è un reality show. Anzi, è il reality show: milioni di telespettatori in tutto il mondo, decine di reti tv completamente dedicate, una macchina miliardaria senza precedenti. A nessuno importa davvero della missione e di ciò che rappresenta, tutti attendono di sapere cosa acc…

P. K. DICK: CRONACHE DEL DOPOBOMBA (CERCARE IL DIVINO SULLA TERRA)

Cronache del dopobomba si ambienta in un'America ipotetica del 1981, ovvero diciotto anni dopo il momento in cui Philip K. Dick lo scrive, nel 1963. C'è una guerra atomica in seguito alla quale la vita quotidiana della gente cambia parecchio. Si sopravvive in piccole comunità urbane in lotta, e a tirare le fila del mondo, raccogliendo e distribuendo informazioni, c'è il programma radiofonico di un certo Dangerfield, astronauta decollato prima dello scoppio della guerra e ora bloccato in orbita intorno …

P. K. DICK: NOI MARZIANI (MA SONO I TERRESTRI I VERI ALIENI)

Romanzo denso come pochi altri, costruito sulle idee prima ancora che sulla trama, Noi marziani (scritto nel 1962) è tra le pietre miliari di Philip K. Dick e di tutta la fantascienza sociologica. Manfred è un bambino autistico e, dopo il suicidio del padre, finisce al centro delle attenzioni di Kott, uno dei capi della colonia terrestre su Marte. Kott è convinto che l'autismo sia una condizione alternativa di esistenza, in un tempo diverso, che isola l'individuo dagli altri nel tempo comune. Riuscire a com…

KING: IT (1986), LA VITA ADULTA CHE ATTENDE A FAUCI SPALANCATE

It è uno dei romanzi più famosi di Stephen King, forse quello più famoso in assoluto, diventato di culto anche al di fuori della schiera dei fedeli lettori kinghiani. È impressionante per la sua mole, che colpisce appena lo si adocchia in libreria (1200 pagine più o meno, a seconda delle edizioni), ma anche per il soggetto, la lunga storia di un gruppo di amici chiamato Club dei Perdenti, dall'infanzia (1958) al presente (1985), che fronteggia una creatura informe che assume varie incarnazioni tra cui quella d…

JOE HILL: THE FIREMAN (2016)

The Fireman di Joe Hill, ovvero L'uomo del fuoco e L'isola della salvezza nell'infida manovra della Sperling per l'edizione italiana (suddivisa in due volumi e pertanto con costo doppio per il lettore), è un massiccio romanzo di quasi 800 pagine che rientra nel genere post-apocalittico. Una strana spora ha infettato gli esseri umani e il suo effetto è quello di provocare combustione spontanea, uccidendo i portatori infetti. L'infezione è incontrollabile, si diffonde nell'aria tramite la cen…

LA NEBBIA (THE MIST) STAGIONE 1

Quando ho letto di una nuova serie tv tratta dal racconto La nebbia di Stephen King mi sono detto: che bisogno c'è di rifarlo, dopo l'ottimo film di Frank Darabont (The Mist, 2007)? Già il film andava più in là del breve racconto di King, perciò dov'è il materiale necessario a sostenere una serie tv? La risposta mi è sembrata ovvia: non nella penna di King, di cui è più semplice utilizzare il nome (possbilmente a caratteri belli grandi) e uno spunto, un'idea e dei personaggi da cui partire, per po…

STEPHEN KING CONNECTIONS: COLLEGAMENTI TRA LE OPERE (pt.11)

Racconti nell'antologia Quattro dopo mezzanotte (1990)

Il fotocane - E' ambientato a Castle Rock, la città di La zona morta, Cujo, La metà oscura, Cose preziose, La storia di Lisey e in parte Mucchio d'ossa (e diversi racconti). - Compaiono lo sceriffo Alan Pangborn (Cose preziose, La metà oscura e citato in Il gioco di Gerald) e Norris Ridgewick (Cose preziose, La storia di Lisey, Il gioco di Gerald). - Pop Merrill e il suo emporio sono protagonisti di Cose preziose. - Si parla del cane Cujo. - Il concetto …