terrerare

NARCISO: LA NUOVA CORSA ALL'ORO BRUNO



Già al tempo dei Romani e delle civiltà precolombiane l’uomo utilizzava alghe nel regime alimentare. Da allora sono entrate nella dieta di molti paesi del mondo, ma la recente scoperta di una nuova specie apre le porte a una rivoluzione alimentare, e non solo.
Marisphyllum Australe è un'alga pluricellulare dalla forma larga e allungata, somigliante a una foglia le cui dimensioni non superano i 10 cm di ampiezza. Il colore, a cui si deve il nome commerciale di Narciso, presenta diverse tonalità che vanno dall'arancione al giallo dovute alla presenza del ferro e dei carotenoidi. L’organismo sta diventando protagonista di una coltura intensiva che lo porterà sulle tavole di tutto il mondo, non solo come alimento a sé, ma come ingrediente base di molti altri alimenti.
L'interesse verso M. Australe, infatti, non mira alle pietanze alla moda, bensì a una produzione industriale massiva di cibi di nuova generazione, dall'alto valore nutritivo e bassi costi produttivi, che potrebbe cambiare il futuro dei paesi del terzo mondo dove fame e carestia sono problemi ancora all'ordine del giorno.
Quest'alga è stata definita dall'ONU l'alimento perfetto, ricca com'è di proteine, amminoacidi essenziali, lipidi (mono e polisaccaridi), vitamine (ACE) e minerali (iodio, calcio, potassio, fosforo, magnesio, zinco, rame e ferro).
Per capire le sue straordinarie proprietà, superiori a quelle di qualsiasi altro organismo conosciuto, basta fare un confronto: le proteine contenute in M. Australe equivalgono al 75-85% in peso, contro il 25% del pesce, il 35% della soia, il 14% dei cereali e il 50-60% medio di altre specie di alghe come la Spirulina.
La struttura ne consente un'ampia gamma di trattamenti: dal consumo fresco all'essiccamento, dalla cottura alla distillazione, persino la "farina" di alga ha proprietà culinarie pari o superiori alle farine raffinate a base di cereali, tanto da poter essere mescolata a quelle usate tradizionalmente nei processi industriali senza svantaggi percepibili.
Ancora più straordinari paiono i suoi benefici sulla salute: l'alga ha dimostrato qualità anti-invecchiamento e anti-tumorali molto superiori alla media. Tornando alle sue proprietà, tra i benefici apportati da M. Australe riscontriamo il bilanciamento del colesterolo nel sangue, la protezione della guaina che ricopre i nervi, il miglioramento del sistema immunitario, la proprietà antiossidante, la protezione dai radicali liberi e, di conseguenza, dall'invecchiamento precoce, dalle malattie neurodegenerative e da alcune forme tumorali. I primi test dimostrato che una dieta prolungata a base di M. Australe è in grado di incrementare del 15-20% la velocità di ringiovanimento delle cellule. Questo, se comprovato da ulteriori ricerche, significherebbe che con un regime alimentare stabile a base di Narciso, in pochi anni lo scenario della longevità potrebbe cambiare radicalmente.
Siete pronti a gustare Marisphyllum Australe?


Terre Rare
finalista premio Urania Mondadori 2018
Watson Edizioni
o clicca qui per saperne di più



Ti è piaciuto? Condividi!



Disclaimer: questo articolo si intende a scopo puramente promozionale.

Commenti